Consigli di prudenza

Scheda di dati di sicurezza base delle conoscenze –  Consigli di prudenza 

EN I DE I FR I ES I IT I PL I CS I RO I SL I SK I HU

 

Le indicazioni di pericolo e di precauzione sono codificate usando un codice alfanumerico univoco costituito da una lettera e tre numeri, come segue:

  • la lettera “H” (per “indicazione di pericolo”) o “P” (per “indicazione di precauzione”).     Si noti che le indicazioni di pericolo fornite da DSD e DPD, ma non incluse nel GHS, sono codificate come “EUH”;
  • una cifra indica il tipo di pericolo, ad es. “2” sta per rischi fisici; e
  • due numeri corrispondenti alla numerazione sequenziale di pericoli come esplosività (codici da 200 a 210), infiammabilità (codici da 220 a 230), ecc.

Le etichette devono contenere le indicazioni di precauzione pertinenti (articolo 22 del CLP) che forniscono consigli sulle misure volte a prevenire o ridurre al minimo gli effetti nocivi per la salute umana o l’ambiente derivanti dai rischi della sostanza o della miscela. La serie completa di indicazioni di precauzione pertinenti per ciascuna classificazione specifica è riportata nelle tabelle indicanti gli elementi dell’etichetta richiesti per ciascuna classe di pericolo nelle parti da 2 a 5 dell’Allegato I al CLP.

Le indicazioni di precauzione dovrebbero essere selezionate in linea con l’articolo 28 e con la parte 1 dell’Allegato IV al CLP.  Qualsiasi selezione dovrebbe tenere conto anche delle indicazioni di pericolo utilizzate e dell’uso o degli usi previsti o identificati della sostanza o miscela.  Normalmente sull’etichetta non devono figurare più di sei indicazioni di precauzione, a meno che non sia necessario rispecchiare la natura e la gravità dei pericoli.  Al fine di fornire assistenza con la scelta delle indicazioni di precauzione più appropriate, forniremo ulteriori indicazioni nelle rispettive sezioni.

La parte 2 dell’Allegato IV del CLP elenca la corretta dicitura delle indicazioni di precauzione come devono figurare sulle etichette. Sull’etichetta le indicazioni di pericolo devono essere indicate unitamente alle indicazioni di precauzione nella stessa lingua.

 

Cambiamenti nelle consigli di prudenza

L’elenco rivisto dei consigli di prudenza contiene le indicazioni nuove o modificate, evidenziate in rosso, che secondo il Regolamento della Commissione (UE) 2019/521 sono applicabili dal 17 ottobre 2020.

Per garantire la coerenza tra l’etichettatura e la scheda di dati di sicurezza, è importante aggiornare anche la scheda di dati di sicurezza quando l’etichettatura è stata cambiata.

 

Elenco completo dei consigli di prudenza

In vigore dal 17 ottobre 2020

 

P101 – In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l’etichetta del prodotto.

P102 – Tenere fuori dalla portata dei bambini.

P103 – Leggere attentamente e seguire tutte le istruzioni.

P201 – Procurarsi istruzioni specifiche prima dell’uso.

P202 – Non manipolare prima di avere letto e compreso tutte le avvertenze.

P210 – Tenere lontano da fonti di calore, superfici calde, scintille, fiamme libere o altre fonti di accensione. Non fumare.

P211 – Non vaporizzare su una fiamma libera o altra fonte di accensione.

P212 – Evitare di riscaldare sotto confinamento o di ridurre l’agente desensibilizzante.

P220 – Tenere lontano da indumenti e altri materiali combustibili.

P222 – Evitare il contatto con l’aria.

P223 – Evitare qualunque contatto con l’acqua.

P230 – Mantenere umido con….

P231 – Manipolare e conservare in atmosfera di gas inerte/…

P232 – Proteggere dall’umidità.

P233 – Tenere il recipiente ben chiuso.

P234 – Conservare soltanto nell’imballaggio originale.

P235 – Conservare in luogo fresco.

P240 – Mettere a terra e a massa il contenitore e il dispositivo ricevente.

P241 – Utilizzare impianti [elettrici/di ventilazione/d’illuminazione/…] a prova di esplosione.

P242 – Utilizzare solo utensili antiscintillamento.

P243 – Prendere precauzioni contro le scariche elettrostatiche.

P244 – Mantenere le valvole e i raccordi liberi da olio e grasso.

P250 – Evitare le abrasioni/gli urti/gli attriti/… .

P251 – Non perforare né bruciare, neppure dopo l’uso.

P260 – Non respirare la polvere/i fumi/i gas/la nebbia/i vapori/gli aerosol.

P261 – Evitare di respirare la polvere/i fumi/i gas/la nebbia/i vapori/gli aerosol.

P262 – Evitare il contatto con gli occhi, la pelle o gli indumenti.

P263 – Evitare il contatto durante la gravidanza e l’allattamento.

P264 – Lavare accuratamente … dopo l’uso.

P270 – Non mangiare, né bere, né fumare durante l’uso.

P271 – Utilizzare soltanto all’aperto o in luogo ben ventilato.

P272 – Gli indumenti da lavoro contaminati non devono essere portati fuori dal luogo di lavoro.

P273 – Non disperdere nell’ambiente.

P280 – Indossare guanti/indumenti protettivi/proteggere gli occhi/proteggere il viso/proteggere l’udito/…

P282 – Utilizzare guanti termici e schermo facciale o protezione per gli occhi.

P283 – Indossare indumenti completamente ignifughi o in tessuti ritardanti di fiamma.

P284 – [Quando la ventilazione del locale è insufficiente] indossare un apparecchio di protezione respiratoria.

P231 + P232 – Manipolare e conservare in atmosfera di gas inerte/…. Tenere al riparo dall’umidità.

P301 – IN CASO DI INGESTIONE:

P302 – IN CASO DI CONTATTO CON LA PELLE:

P303 – IN CASO DI CONTATTO CON LA PELLE (o con i capelli):

P304 – IN CASO DI INALAZIONE:

P305 – IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI:

P306 – IN CASO DI CONTATTO CON GLI INDUMENTI:

P308 – IN CASO di esposizione o di possibile esposizione:

P310 – Contattare immediatamente un CENTRO ANTIVELENI/un medico…

P311 – Contattare un CENTRO ANTIVELENI/un medico/…

P312 – Contattare un CENTRO ANTIVELENI/un medico/…./in caso di malessere.

P313 – Consultare un medico.

P314 – In caso di malessere, consultare un medico.

P315 – Consultare immediatamente un medico.

P320 – Trattamento specifico urgente (vedere……. su questa etichetta).

P321 – Trattamento specifico (vedere …….su questa etichetta).

P330 – Sciacquare la bocca.

P331 – NON provocare il vomito.

P332 – In caso di irritazione della pelle:

P333 – In caso di irritazione o eruzione della pelle:

P334 – Immergere in acqua fredda [o avvolgere con un bendaggio umido].

P335 – Rimuovere le particelle depositate sulla pelle.

P336 – Sgelare le parti congelate usando acqua tiepida. Non sfregare la parte interessata.

P337 – Se l’irritazione degli occhi persiste:

P338 – Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a sciacquare.

P340 – Trasportare l’infortunato all’aria aperta e mantenerlo a riposo in posizione che favorisca la respirazione.

P342 – In caso di sintomi respiratori:

P351 – Sciacquare accuratamente per parecchi minuti.

P352 – Lavare abbondantemente con acqua/…

P353 – Sciacquare la pelle [o fare una doccia].

P360 – Sciacquare immediatamente e abbondantemente gli indumenti contaminati e la pelle prima di togliersi gli indumenti.

P361 – Togliere immediatamente tutti gli indumenti contaminati.

P362 – Togliere gli indumenti contaminati.

P363 – Lavare gli indumenti contaminati prima di indossarli nuovamente.

P364 – E lavarli prima di indossarli nuovamente.

P370 – In caso di incendio:

P371 – In caso di incendio grave e di quantità rilevanti:

P372 – Rischio di esplosione.

P373 – NON utilizzare mezzi estinguenti se l’incendio raggiunge materiali esplosivi.

P375 – Rischio di esplosione. Utilizzare i mezzi estinguenti a grande distanza.

P376 – Bloccare la perdita se non c’è pericolo.

P377 – In caso d’incendio dovuto a perdita di gas, non estinguere a meno che non sia possibile bloccare la perdita senza pericolo.

P378 – Utilizzare….per estinguere

P380 – Evacuare la zona.

P381 – In caso di perdita, eliminare ogni fonte di accensione.

P390 – Assorbire la fuoriuscita per evitare danni materiali.

P391 – Raccogliere il materiale fuoriuscito.

P301 + P310 – IN CASO DI INGESTIONE: contattare immediatamente un CENTRO ANTIVELENI/un medico/…

P301 + P312 – IN CASO DI INGESTIONE: in presenza di malessere, contattare un CENTRO ANTIVELENI/un medico/… .

P301 + P330 + P331 – IN CASO DI INGESTIONE: sciacquare la bocca. NON provocare il vomito.

P302 + P334 – IN CASO DI CONTATTO CON LA PELLE: immergere in acqua fredda o avvolgere con un bendaggio umido.

P302 + P352  – IN CASO DI CONTATTO CON LA PELLE: lavare abbondantemente con acqua/…

P303 + P361 + P353 – IN CASO DI CONTATTO CON LA PELLE (o con i capelli): togliersi di dosso immediatamente tutti gli indumenti contaminati. Sciacquare la pelle [o fare una doccia].

P304 + P340 – IN CASO DI INALAZIONE: trasportare l’infortunato all’aria aperta e mantenerlo a riposo in posizione che favorisca la respirazione.

P305 + P351 + P338 – IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare accuratamente per parecchi minuti. Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a sciacquare.

P306 + P360 – IN CASO DI CONTATTO CON GLI INDUMENTI: sciacquare immediatamente e abbondantemente gli indumenti contaminati e la pelle prima di togliersi gli indumenti.

P308 + P311 – In caso di esposizione o di possibile esposizione: contattare un CENTRO ANTIVELENI/un medico/…

P308 + P313 – IN CASO di esposizione o di possibile esposizione, consultare un medico.

P332 + P313 – In caso di irritazione della pelle: consultare un medico.

P333 + P313 – In caso di irritazione o eruzione della pelle: consultare un medico.

P337 + P313 – Se l’irritazione degli occhi persiste, consultare un medico.

P342 + P311 – In caso di sintomi respiratori: contattare un CENTRO ANTIVELENI/un medico/…

P361 + P364 – Togliere immediatamente tutti gli indumenti contaminati e lavarli prima di indossarli nuovamente.

P362 + P364 – Togliere tutti gli indumenti contaminati e lavarli prima di indossarli nuovamente.

P370 + P376 – In caso di incendio: bloccare la perdita se non c’è pericolo.

P370 + P378 – In caso d’incendio: utilizzare…per estinguere.

P370 + P380 + P375 – In caso di incendio: evacuare la zona. Rischio di esplosione. Utilizzare i mezzi estinguenti a grande distanza.

P371 + P380 + P375 – In caso di incendio grave e di grandi quantità, evacuare la zona. Rischio di esplosione. Utilizzare i mezzi estinguenti a grande distanza.

P401 – Conservare secondo… .

P402 – Conservare in luogo asciutto.

P403 – Conservare in luogo ben ventilato.

P404 – Conservare in un recipiente chiuso.

P405 – Conservare sotto chiave.

P406 – Conservare in recipiente resistente alla corrosione/… provvisto di rivestimento interno resistente.

P407 – Mantenere uno spazio libero tra gli scaffali o i pallet.

P410 – Proteggere dai raggi solari.

P411 – Conservare a temperature non superiori a … o C/… o F.

P412 – Non esporre a temperature superiori a 50 o C/ 122 o F.

P413 – Conservare le rinfuse di peso superiore a …kg/ …lb a temperature non superiori a … o C/… o F.

P420 – Conservare separatamente.

P402 + P404 – Conservare in luogo asciutto e in recipiente chiuso.

P403 + P233 – Tenere il recipiente ben chiuso e in luogo ben ventilato.

P403 + P235 – Conservare in luogo fresco e ben ventilato.

P410 + P403 – Proteggere dai raggi solari. Conservare in luogo ben ventilato.

P410 + P412 – Proteggere dai raggi solari. Non esporre a temperature superiori a 50 o C/122 o F.

P501 – Smaltire il prodotto/recipiente in …

P502 – Chiedere informazioni al produttore o fornitore per il recupero o il riciclaggio.

P503 – Chiedere informazioni al fabbricante/ fornitore… su smaltimento/recupero/riciclaggio

 

Scarica l’elenco dei consigli di prudenza applicabili

 

Servizi offerti

 

Informazioni utili